Come importare i documenti elettronici in Libero SiFattura


SiFattura permette di importare fatture e note di credito elettroniche generate con altri strumenti.

L’importatore documenti elettronici è accessibile tramite il pulsante 1 sulla barra d’accesso rapida 2oppure dal menu Nuova 3 “Registrazione”, “Importa documento elettronico”.

L’importatore permette il caricamento sulla piattaforma di diversi tipi di file:

  • file xml di fatture e note di credito elettroniche (attive e passive)
  • file xml di metadati: dati aggiuntivi relativi ad un documento elettronico
  • file xml di esiti SDI: esiti di trasmissione di un documento elettronico (ricevuta di consegna, notifica di mancata consegna, etc.)
  • archivi zip contenenti combinazioni varie dei file sopra descritti, fino a un massimo di 10 elementi

 

Per effettuare l’importazione dei file basta trascinarli nello spazio apposito oppure selezionarli tramite la finestra di gestione dei file che si apre cliccando sul bottone +.

1

Attenzione: il sistema accetta solo un file alla volta (o un archivio zip contenente fino a 10 file)

Una volta selezionato o trascinato il file che si desidera caricare, l’importatore provvede a fornire una visualizzazione del file che si sta importando, specificando la tipologia e i dati fondamentali, oltre ad eventuali errori.A questo punto sarà possibile confermare l’importazione.

I documenti elettronici importati manualmente in SiFattura possono essere portati in conservazione solamente se completi anche del file di esito SDI:

scarica il file di esito SDI dal tuo cassetto fiscale e importalo in SiFattura nello stesso modo in cui hai importato il file XML del relativo documento elettronico. Assicurati solamente che il nome del file dell’esito sia coerente con il nome del file del documento corrispondente. Ad esempio:

  • nome fattura: IT12345678901_0000A.xml
  • nome file di esito (esempio Ricevuta di Consegna):IT12345678901_0000A_RC_001.xml

Attenzione: il sistema fa distinzione anche tra caratteri maiuscoli e minuscoli.