Invio massiccio di mail: limitazioni e cambio password


 

Libero, come i maggiori provider, è costantemente impegnato in un’attività di lotta allo Spam che prevede svariate iniziative.Innanzitutto integra nei sistemi di posta un servizio Antispam fra i più evoluti, efficaci e aggiornati.
Inoltre, nell’ambito della prevenzione, lavora costantemente alla tutela delle caselle affinché non siano fonte di spam, o vengano scambiate erroneamente come tali.

Per impedire che un determinato cliente possa essere scambiato per uno spammer, per esempio, i sistemi di Libero in casi particolari possono fissare delle soglie di invio da una casella, se rilevano che spedisce molti messaggi in un ristretto arco di tempo.

Se il problema è più rilevante, in via precauzionale e sempre a tutela dei clienti, i sistemi possono anche far scadere la password, richiedendone la modifica.

Quando accade, il cliente vede apparire un alert se accede dalla webmail, un popup di avviso o una mail di notifica se utilizza un programma di posta (un client come Oultook, Thunderbird, Mac Mail…) o una App come Libero Mail. E, contemporaneamente, potrebbe non riuscire a inviare mail.

Per tornare a utilizzare normalmente la casella, sarà sufficiente accedere alla mail da https://login.libero.it/ con le proprie username e password e seguire le indicazioni di modifica password. Ricordando poi di aggiornarla anche in eventuali client o app in uso.

Consulta anche  Cos’è lo Spam e come si riconosceCome difendersi dallo Spam